Giulia FacchiniGiulia Facchini profile image

Come l'università dovrebbe essere per permettere a docenti e studenti di sviluppare al meglio il proprio potenziale

L'università dovrebbe essere un luogo di scambio intellettuale, dove studenti e docenti possono interagire tra loro, esprimendo opinioni fino ad arrivare anche a creare e sviluppare nuove idee.

Questo aspetto è ciò che permette alle istituzioni scolastiche di avere un vero impatto positivo sulla società.
Grazie all'esperienza presso alla Hanken School of Economics il mio concetto di università é mutato, portandomi a fare una riflessione sull'Università della Svizzera italiana e su come potrebbe migliorare.
La struttura universitaria dell'USI è particolarmente incentrata sui corsi e sulle lezioni, dando meno peso alle interazioni fuori dall'orario scolastico. Questo è rappresentato anche dalla costruzione dello stabile stesso, infatti è difficile trovare un luogo adibito unicamente al ritrovo di studenti per svolgere attività di gruppo o semplicemente trovarsi, discutere e scambiare opinioni.
È  molto importante sviluppare l'interesse nel dialogo, siccome è proprio dall'interazione di differenti conoscenze che si può migliorare e ampliare i propri interessi.

Di conseguenza, è importante da parte delle istituzioni scolastiche impegnarsi a creare questi luoghi e uscire dal concetto statico di università come luogo in cui si tengono solo i corsi e dove gli studenti assistono alle lezioni per poi dimostrare ciò che hanno appreso con un esame.
Le crisi che sta vivendo la nostra società sono il motivo per cui l'università deve diventare un incubatore di idee; non solo un luogo di apprendimento ma di sviluppo. Ciò deve essere facilitato anche dalla struttura stessa, la quale deve essere ideata pensando allo studente e a tutto il suo percorso formativo sia scolastico che personale. La mancanza di un luogo simile porta, oltre alla mancanza di un punto di scambio, ad una dispersione del senso di comunità universitaria.

La creazione di un posto simile sarebbe un vantaggio non solo per gli studenti ma anche per i docenti. Infatti, avrebbero l'opportunità di avere un ritrovo con gli studenti permettendo un'interazione più orizzontale, la quale aumenterebbe la curiosità e l'interesse degli studenti per i concetti e tematiche trattale a lezione.

In conclusione, un miglioramento dell'Università della Svizzera italiana sarebbe il cambiamento della struttura stessa, la quale dovrebbe avere lo studente come centro e come unico obiettivo lo sviluppo di idee innovative da parte di docenti e studenti.