Antonio Paolillo Antonio Paolillo  profile image

Siamo ormai prossimi alle attesissime festività invernali, le città già da inizio mese hanno cominciato a colorarsi di mille colori; i mercatini in piazza diventano l’attrazione principale, e le persone ci si fermano per fare aperitivo o per prendere piccoli regalini; le case son già ben addobbate di luci, alberi di Natale e piccoli Santa Claus che si arrampicano alle ringhiere dei balconi.

I pensieri di tutti sono già ai regali che abbiamo ricevuto e che non vediamo l’ora di scartare, ma soprattutto a ciò che ci aspetta a tavola per il pranzo di Natale e la cena di Capodanno. L’attesa impaziente delle super tavolate è accompagnata dalla consapevolezza che serviranno un paio di shottinidi amaro per digerire tutto e che bisognerà passare un giorno in più a settimana in palestra per i primi mesi del nuovo anno.

Con tutte le differenze alimentari che si stanno evidenziando al giorno d’oggi, però, sembra stia diventando sempre più difficile riuscire a fare un menù che accontenti tutti: tra chi non mangia carne, chi non mangia nessun prodotto di origine animale, chi mangia tutto crudo, chi invece non mangia prodotti contenenti glutine (che sia per necessità o per scelta), e chi più ne ha più ne metta.

Ma da cosa sono portate queste scelte alimentari? Cosa sono? Tra queste pagine troveremo alcune risposte, parlando in generale del variegatissimo mondo dell’alimentazione, mantenendo - come al solito - un contatto strettissimo con il territorio ticinese e l’Università, ed allargando al contempo lo sguardo alle nuove tendenze e ai nuovi cibi che ci arrivano, ad esempio, dall’Oriente.

Alcuni però non hanno un buon rapporto con la propria alimentazione, anzi questa condiziona così tanto la loro vita che essi possono andare incontro a conseguenze gravi: secondo dati recenti in Ticino il 10% della popolazione è in sovrappeso ed il centro Disturbi Alimentari di Mendrisio è sempre più frequentato. Questo però non deve spaventare, basta solo un po' di informazione in più per avere un buon rapporto con il cibo e di conseguenza con sé stessi, lasciandosi tentare dalle novità, conservando le tradizioni, e facendo le nostre scelte alimentari.

Godetevi a pieno le tavolate natalizie! Buone feste da L’universo!