Giulia FacchiniGiulia Facchini profile image

*Carnevale: eventi che fanno parte della nostra cultura? *

Se qualcuno mi dovesse chiedere perché mi piace il Carnevale non riuscirei a dare una risposta immediata. È una festa che do per scontata siccome è parte integrante della mia cultura, infatti è da quando sono piccola che ci sono delle tappe fisse al Rabadan, come il corteo dei carri, quello delle Guggen e la domenica sera lo spettacolo degli Sgaffy. La domanda sorge spontanea: come viene visto e vissuto il Carnevale?
Per capire il pensiero delle altre persone ho deciso di fare un questionario tramite il mio profilo Instagram chiedendo se questa festività sia parte della propria cultura, se parteciperanno a un qualche carnevale quest’anno e infine da cosa si vestiranno. La maggior parte delle persone (86%) che hanno risposto hanno confermato che il carnevale fa parte della loro cultura e per questo motivo vi parteciperanno. Questo è evidenziato anche dal fatto che in ogni regione del Canton Ticino e Grigioni ci moltissimi carnevali, iniziati il 16 gennaio 2018 e finiranno al 17 Marzo 2019 con il Carnevale di Arogno (Mendrisiotto).
Un altro esempio di come questa festa sia presente è lo spirito delle persone nel creare e inventare i travestimenti. Alcuni non sanno ancora da cosa si vestiranno ma altri invece hanno già le idee chiare. Chi fa parte delle Guggen avrà il costume in base alla tematica scelta, invece altri hanno optato per diversi travestimenti: animali, unicorni, draghi, scheletro, Lupin e molti altri.
Il Carnevale è un momento di goliardia, di divertimento e spensieratezza, e penso che siano proprio questi i motivi per cui molte persone hanno integrato questa festività nella propria vita.
Un'altra ragione per cui l’86% delle persone hanno confermato come il Carnevale faccia parte della propria cultura è la lunga vita di questo evento, infatti ha coinvolto molte generazioni, le quali hanno vissuto diverententi ed uniche esperienze, arrivando anche a tramandare la partecipazione nelle Guggen.
In altre parole per molte persone, di differenti età, questa festività è parte integrante della propria regione e non è solo “una scusa per bere e ubriacarsi”, ma un momento in cui ci si diverte insieme agli amici e alla famiglia, incontrare nuove persone e passare dei momenti di allegria.