Alessandro BenedettiAlessandro Benedetti profile image

Come un fratello minore che cresce nell’invidia e la gelosia nei confronti del maggiore, così verrebbe naturale aspettarsi dalla città di Lugano, intimorita dalla vicina Milano, metropoli ricca di opportunità, eventi e momenti di festa. La risposta che invece arriva dalla Svizzera è tanto inaspettata quanto sorprendente. Lugano, che conserva un’anima da grande città in realtà conta poco più di 60'000 abitanti, ma offre un palcoscenico di incontri, eventi, concerti e realtà artistiche che difficilmente si potrebbero trovare altrove. Il museo LAC, Lugano Arte Cultura, è sicuramente il gioiello che impreziosisce il collier di diamanti ticinesi, accompagnato però da diademi altrettanto luccicanti, come il Palazzo dei Congressi, il FOCE, l’Università della Svizzera italiana, Ciani Lugano, Cine Star, Splash and Spa. Le opportunità che si presentano sono variegate e diversificate, aperte ad interessi che provengono da qualsiasi latitudine, dalla musica al teatro, dal cinema alla fotografia, dall’arte culinaria a quella dei cocktail, dallo sport al relax. Lugano è una città capace di essere attraente sotto molti punti di vista. Senza annegare fra gli elogi è necessario però riflettere in modo critico su come questa vasta scelta di proposte sia diluita nella settimana ed organizzata perché possa crearsi uno scorrere di appuntamenti a cui sia difficile rinunciare.

L’universo ha cercato prima di tutto di venire a conoscenza di quali siano i protagonisti del panorama dell’intrattenimento, incontrando le più importanti realtà locali per conoscerle a fondo. Il secondo passo è stato quello di metterli con le spalle al muro perché rispondessero a quella che è stata la nostra critica più profonda. Le proposte che animano il centro di Lugano sono rivolte ad un pubblico vasto, ma mancano di organizzazione e coordinazione nell’agenda cittadina. La Legge di Murphy recita che, quando hai un solo appuntamento importante in tutto il mese, si verificherà un secondo impegno altrettanto importante la stessa sera, alla stessa ora. Così sembra succedere alle proposte d’intrattenimento, spesso condensate nella stessa serata, come a volersi sfidare l’un l’altra.